Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 novembre 1995

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 27 marzo 1992, n. 257, che all'art. 10 prevede l'adozione, da parte delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano, di piani di protezione dell'ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall'amianto;

Visto, in particolare, l'art. 16, commi 2 e 3, che prevede che per la realizzazione dei piani di cui all'art. 10 sono concessi contributi a carico del bilancio dello Stato pari a 8 miliardi per l'anno 1994;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 agosto 1994, recante l'atto di indirizzo e coordinamento alle regioni e province autonome di Trento e di Bolzano per l'adozione di piani di protezione, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica dell'ambiente ai fini della difesa dell'ambiente dai pericoli derivanti dall'amianto";

Considerato che, in base all'art. 10 della legge 27 marzo 1992, n. 257, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano debbono adottare piani di protezione dell'ambiente connessi con ingenti attivita' di accertamento e di censimento, anche in relazione con i compiti di controllo di cui all'art. 9, commi 1 e 2, ed all'art. 12, comma 5, della medesima legge;

Ritenuto che le suddette attivita' di pianificazione e di accertamento a carico delle regioni e delle province autonome debbono essere commisurate alla rispettiva estensione territoriale, alla popolazione presente ed alla consistenza di determinate attivita' produttive a rischio;

Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 539 (legge di bilancio 1994), tabella 13, capitolo 2575 che ha determinato in lire 8 miliardi l'importo iscritto nel bilancio 1994 in relazione all'autorizzazione di spesa recata dalla citata legge 27 marzo 1992, n. 257;

Visto il decreto di impegno del 2 dicembre 1994 del Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato;

Visto il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano nella riunione del 13 luglio 1995.

Sulla proposta del Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato, di concerto con i Ministri dell'ambiente e della sanita';

Decreta:

Art. 1.

1. I contributi a carico del bilancio dello Stato, per la realizzazione dei piani di cui all'art. 10 della legge 27 marzo 1992, n. 257, e relativi all'annualita' 1994 per un ammontare complessivo di 8.000 milioni di lire, vengono ripartiti tra le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano secondo i parametri indicati nell'allegato A del presente decreto.

Art. 2.

1. Il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato provvede al trasferimento delle quote di cui all'allegato A, lettere a), b) e c), in favore delle regioni e province autonome, successivamente alla comunicazione dei piani previsti dall'art. 10 della legge 27 marzo 1992, n. 257.

Art. 3.

1. Il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato provvede al trasferimento dei fondi di cui all'allegato A, lettera d), successivamente alla comunicazione da parte delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano del programma dei corsi di formazione di cui all'art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica 8 agosto 1994, elaborato in conformita' alle indicazioni contenute nel piano di formazione del personale Servizio sanitario nazionale, predisposto dalla commissione di cui all'art. 4 della legge 27 marzo 1992, n. 257.

Il presente decreto sara' trasmesso al competente organo di controllo per la registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

____________

ALLEGATO A

Tabella 1 - Ripartizione della quota "B" per superficie territoriale

__________________________________________________________________
| Regione |superficie percentuale|ripartizione |
| |territoriale|sul totale |quota "B" |
| | kmq (1) |nazionale |(milioni |
| | | |di lire |
|____________________________|____________|___________|____________|
| Abruzzo | 10.794 | 3,583 | 28,664 |
| | | | |
| Basilicata | 9.992 | 3,316 | 26,528 |
| | | | |
| Calabria | 15.080 | 5,005 | 40,040 |
| | | | |
| Campania | 13.595 | 4,512 | 36,096 |
| | | | |
| Emilia Romagna | 22.124 | 7,343 | 58,744 |
| | | | |
| Lazio | 17.227 | 5,718 | 45,744 |
| | | | |
| Liguria | 5.418 | 1,798 | 14,384 |
| | | | |
| Lombardia | 23.859 | 7,919 | 63,352 |
| | | | |
| Marche | 9.693 | 3,217 | 25,736 |
| | | | |
| Molise | 4.438 | 1,473 | 11,784 |
| Piemonte | 25.399 | 8,430 | 67,440 |
| Puglia | 19.357 | 6,424 | 51,392 |
| Toscana | 22.993 | 7,631 | 61,048 |
| Umbria | 8.456 | 2,807 | 22,456 |
| Veneto | 18.365 | 6,095 | 48,760 |
| Friuli Venezia Giulia | 7.844 | 2,603 | 20,824 |
| Sardegna | 24.090 | 7,995 | 63,960 |
| Sicilia | 25.707 | 8,532 | 68,256 |
| Valle d'Aosta | 3.264 | 1,083 | 8,664 |
| Bolzano Bozen | 7.400 | 2,456 | 19,648 |
| Trento | 6.207 | 2,060 | 16,480 |
|____________________________|____________|___________|____________|
| totale | 301.302 | 100,000 | 800,000 |
|____________________________|____________|___________|____________|

(1) ISTAT, Le Regioni in cifre, tav. 1.1., Roma 1992.

Tabella 2 - Ripartizione della quota "C" per popolazione presente.

__________________________________________________________________
| Regione |popolazione percentuale|ripartizione |
| |presente |sul totale |quota "C" | | (2) |nazionale |(milioni |
| | | |di lire |
|____________________________|____________|___________|____________|
| Abruzzo | 1.249.388 | 2,188 | 35,008 |
| Basilicata | 591.897 | 1,037 | 16,592 |
| Calabria | 2.010.195 | 3,520 | 56,320 |
| Campania | 5.625.575 | 9,851 | 157,616 |
| | | | |
| Emilia Romagna | 3.984.055 | 6,977 | 111,632 |
| | | | |
| Lazio | 5.145.763 | 9,011 | 144,176 |
| | | | |
| Liguria | 1.701.788 | 2,980 | 47,680 |
| | | | |
| Lombardia | 8.940.594 | 15,657 | 250,512 |
| | | | |
| Marche | 1.446.751 | 2,534 | 40,544 |
| | | | |
| Molise | 320.916 | 0,562 | 8,992 |
| Piemonte | 4.338.262 | 7,597 | 121,552 |
| Puglia | 3.970.525 | 6,953 | 111,248 |
| Toscana | 3.599.085 | 6,303 | 100,848 |
| Umbria | 822.972 | 1,441 | 23,056 |
| Veneto | 4.452.667 | 7,798 | 124,768 |
| Friuli Venezia Giulia | 1.216.398 | 2,130 | 34,080 |
| Sardegna | 1.645.192 | 2,881 | 46,096 |
| Sicilia | 4.989.871 | 8,738 | 139,808 |
| Valle d'Aosta | 117.208 | 0,202 | 3,280 |
| Bolzano Bozen | 478.617 | 0,838 | 13,408 |
| Trento | 456.114 | 0,799 | 12,784 |
|____________________________|____________|___________|____________|
| totale | 57.103.833 | 100,000 | 1600,000 |
|____________________________|____________|___________|____________|

(2) ISTAT, 13° Censimento Generale della Popolazione e delle

abitazioni, 28.10.1991, primi risultati, Roma 1992.

Tabella 3 - Ripartizione della quota "D" per numero di unita' locali codici ISTAT nn. 243.1 - 244 - 328.4 - 361 - 503.1 - 671.1
- 721.

__________________________________________________________________
| Regione | n. di |percentuale|ripartizione |
| | unita' |sul totale |quota "D" |
| | locali |nazionale |(milioni |
| | (3) | |di lire |
|____________________________|____________|___________|____________|
| Abruzzo | 2.447 | 2,249 | 90,048 |
| Basilicata | 1.215 | 1,116 | 44,684 |
| Calabria | 2.792 | 2,565 | 102,770 |
| | | | |
| Campania | 7.268 | 6,679 | 267,425 |
| | | | |
| Emilia Romagna | 10.093 | 9,275 | 371,370 |
| | | | |
| Lazio | 7.722 | 7,096 | 284,120 |
| | | | |
| Liguria | 3.398 | 3,123 | 125,044 |
| | | | |
| Lombardia | 17.810 | 16,366 | 655,294 |
| | | | |
| Marche | 3.420 | 3,143 | 125,844 |
| | | | |
| Molise | 621 | 0,571 | 22,860 |
| Piemonte | 10.041 | 9,227 | 369,448 |
| Puglia | 6.827 | 6,274 | 251,210 |
| Toscana | 7.219 | 6,634 | 265,264 |
| Umbria | 1.868 | 1,716 | 68,706 |
| Veneto | 10.028 | 9,215 | 368,968 |
| Friuli Venezia Giulia | 2.940 | 2,702 | 108,188 |
| Sardegna | 2.454 | 2,255 | 90,290 |
| Sicilia | 8.212 | 7,546 | 302,140 |
| Valle d'Aosta | 297 | 0,273 | 10,930 |
| Bolzano Bozen | 1.007 | 0,925 | 37,037 |
| Trento | 1.142 | 1,049 | 42,000 |
|____________________________|____________|___________|____________|
| totale | 108.821 | 100,000 |4.004,000 |
|____________________________|____________|___________|____________|

(2) ISTAT, 6 Censimento Generale dell'Industria, del Commercio,

dei Servizi e dell'Artigianato, 26.10.1981, Volume II, Roma

1985.

Tabella 4 - Schema riassuntivo di ripartizione dei finanziamenti di cui all'art. 16, comma 2, della legge 27.03.1992, n. 257 -
Annualita' 1994.

___________________________________________________________________ ______________
| Regione |quota |ripartizione|ripartizione|ripartizione| totale |
| |base |quota "B" |quota "C" |quota "D" | ripartizione |
| |"A" | | | | A+B+C+D |
| | | | | | |
|__________________|_________|____________|____________|____________|______________|
| Abruzzo |76,000 | 28,664 | 35,008 | 90,048 | 229,720 |
| | | | | | |
| Basilicata |76,000 | 26,528 | 16,592 | 44,684 | 163,804 |
| | | | | | |
| Calabria |76,000 | 40,040 | 56,320 | 102,770 | 275,130 |
| | | | | | |
| Campania |76,000 | 36,096 | 157,616 | 267,425 | 537,137 |
| | | | | | |
| Emilia Romagna |76,000 | 58,744 | 111,632 | 371,370 | 617,746 |
| | | | | | |
| Lazio |76,000 | 45,744 | 144,176 | 284,120 | 550,040 |
| | | | | | |
| Liguria |76,000 | 14,384 | 47,680 | 125,044 | 263,108 |
| | | | | | |
| Lombardia |76,000 | 63,352 | 250,512 | 655,294 | 1.045,158 |
| | | | | | |
| Marche |76,000 | 25,736 | 40,544 | 125,844 | 268,124 |
| | | | | | |
| Molise |76,000 | 11,784 | 8,992 | 22,860 | 119,636 |
| Piemonte |76,000 | 67,440 | 121,552 | 369,448 | 634,440 |
| Puglia |76,000 | 51,392 | 111,248 | 261,210 | 489,850 |
| Toscana |76,000 | 61,048 | 100,848 | 265,624 | 503,520 |
| Umbria |76,000 | 22,456 | 23,056 | 68,706 | 190,218 |
| Veneto |76,000 | 48,760 | 124,768 | 368,968 | 618,496 |
| Friuli Venezia | | | | | |
| Giulia |76,000 | 20,824 | 34,080 | 108,188 | 239,092 |
| | | | | | |
| Sardegna |76,000 | 63,960 | 46,096 | 90,290 | 276,346 |
| | | | | | |
| Sicilia |76,000 | 68,256 | 139,808 | 302,140 | 586,204 |
| | | | | | |
| Valle d'Aosta |76,000 | 8,664 | 3,280 | 10,930 | 98,874 |
| | | | | | |
| Bolzano Bozen |76,000 | 19,648 | 13,408 | 37,037 | 146,093 |
| | | | | | |
| Trento |76,000 | 16,480 | 12,784 | 42,000 | 147,264 |
|__________________|_________|____________|____________|____________|______________|
| totale |1.596,000| 800,000 |1.600,000 |4.404,000 | 8.000,000 |
|__________________|_________|____________|____________|____________|______________|